• Prodotti

COMUNICATO STAMPA 07/2017

NASTRO ISOLANTE MULTIFUNZIONE ISO-BLOCO ONE - IL PROTAGONISTA PRINCIPALE DELL'AUDIT DI SISTEMA IFT

In un documentario dettagliato, lo specialista dell'impermeabilizzazione ISO-Chemie offre spunti interessanti sull'esecuzione dell'audit di sistema effettuato sul nastro isolante multifunzione ISO-BLOCO ONE presso l'istituto ift di Rosenheim. Il test di funzionamento a lungo termine condotto per svariate settimane è stato ripreso da un team multiplo di operatori.

Il filmato mostra come il nastro isolante multifunzione ISO-BLOCO ONE, durante un test di sistema con una finestra in materiale plastico, sia stato sottoposto a diverse prove di carico a lungo termine e offre spiegazioni sul comportamento nel lungo periodo del sistema di tenuta in condizioni il più possibile simili a quelle reali. Con 'simili a quelle reali' si intende, in questo caso, che ift ha condotto l'audit di sistema su una cornice ricostruita al fine di creare una reale situazione di montaggio.

 

L'ingegnere collaudatore capo, Wolfgang Jehl dell'ift Rosenheim, spiega nel filmato in cosa consiste esattamente il test. Un aspetto importante, che l'ingegnere dell'ift ha voluto considerare per primo, era il montaggio del sistema di tenuta. La particolarità di questo esame al sistema di ISO-Chemie è, da un lato, che il nastro isolante multifunzione è stato applicato su tutti e quattro i lati della cornice della finestra, quindi anche sul profilo di chiusura del davanzale della finestra.

 

Oltre ai collegamenti del davanzale della finestra e le giunzioni del sistema di tenuta, un altro aspetto molto importante in fase di montaggio è anche e soprattutto la corretta formazione degli angoli

 

Quale ulteriore caratteristica che permette di risparmiare tempo, il sistema di ISO-Chemie ha previsto lo sviluppo dell'area d'angolo in alternativa alla solita parete senza filo, per mezzo di una punta cambretta. In tale contesto va considerato il fatto che il nastro isolante multifunzione possa essere montato in modo semplice, sicuro e rapido, in un solo passaggio di lavoro.

 

La prova era suddivisa in 3 fasi: il test in condizioni nuove, la fase del test di carico e la verifica finale dopo l'applicazione dei carichi.

 

Fase I del test

Durante l'esame in condizioni nuove si osserva come l'innovativo nastro isolante multifunzione ISO-BLOCO ONE deve dimostrare la sua tenuta alla pioggia battente e all'aria subito dopo essere stato montato. Il risultato mostra da un lato l'idoneità di base del nastro isolante, poiché deve comprovare un valore a pari a <= 0,1 ed una tenuta alla pioggia battente pari a >= 600 Pa. Dall'altro il risultato è stato utilizzato anche come termine di paragone durante il test conclusivo per escludere che si verifichino cambiamenti negativi della tenuta sul lungo termine.

  

Quindi, durante la fase del test di carico, il sistema di impermeabilizzazione è stato sottoposto a un invecchiamento artificiale e a diversi test di carico in continuo.

 

Fase II del test

Come prima cosa, durante la sollecitazione al cambio di temperatura durata molte settimane, è stata verificata la capacità di ISO-BLOCO ONE di riuscire a mantenere le sue caratteristiche con differenze di temperature comprese fra -15 °C e +60 °C in cicli che si ripetono in continuo.

 

L'ingegnere collaudatore dell'ift Wolfgang Jehl spiega il significato di questo test basandosi sul presupposto che un sistema di impermeabilizzazione per finestre deve resistere a molte sollecitazioni termiche negli anni, riconducibili all'alternarsi delle stagioni e dal ciclo giorno-notte.

 

In secondo luogo un test di funzionamento a lungo termine mostra come i carichi dinamici che si originano dal comune uso della finestra - la rotazione, il ribaltamento e la chiusura - agiscono sul giunto di collegamento. Il filmato documenta che, dopo 10.000 azionamenti meccanici, ISO-BLOCO ONE è in grado di reggere anche ripetuti carichi alternati senza che le funzioni ne vengano compromesse.

 

Per verificare come delle forti raffiche di vento agiscano senza danno sulla capacità di assorbimento del movimento del sistema di impermeabilizzazione, l'ingegnere collaudatore dell'ift ha applicato per terzo un carico alternato di compressione e risucchio in più cicli a più/meno 1.000 Pa. Il risultato ha dimostrato che venti che soffiano a più di 140 km/h non possono nuocere al nastro isolante multifunzione.

 

Fase III del test

Nella terza parte dell'audit di sistema, della verifica dopo i carichi applicati, è stata testata nuovamente la tenuta alla pioggia battente e all'aria, già oggetto dell'esame condotto in condizioni nuove. Il filmato mostra che ISO-BLOCO ONE ottiene eccellenti risultati in base a tutti i requisiti del test. Con oltre 1.200 Pa di tenuta alla pioggia battente ha superato in un test supplementare il valore richiesto di 600 Pa di una grandezza. Inoltre, il valore-a misurato durante il test di tenuta all'aria, praticamente pari a zero, rivela un'impermeabilizzazione affidabile e a tenuta d'aria del giunto di collegamento, come richiesto dalla EnEV.

 

 

 

In base alla valutazione conclusiva di Wolfgang Jehl del sistema di tenuta è chiaro che il nastro isolante multifunzione ISO-BLOCO ONE di ISO-Chemie ha superato in modo magistrale il test di funzionamento a lungo termine condotto presso l'ift Rosenheim. L'innovativo nastro di tenuta per finestre ha dimostrato di riuscire a conservare le proprie caratteristiche per quanto riguarda la protezione dalla pioggia battente e la tenuta all'aria, anche dopo sollecitazioni continue. La documentazione descrive chiaramente che questo nastro di impermeabilizzazione "all in one", organizzato sul principio dei 3 livelli, progettato in base a quanto previsto dal RAL e dall'EnEV, è conforme a tutti i requisiti di un sistema di finestre richiesti dall'istituto ift di Rosenheim. Ciò ha permesso di redigere valide e convincenti prove inerenti al comportamento sul lungo periodo che il produttore esprime chiaramente con la sua garanzia funzionale di ben 10 anni.

 

L'istruttivo documentario sul test di sistema dell'ift può essere visionato in tutta la sua lunghezza all'indirizzo www.iso-chemie.it.

 

ritorna al sommario